Addio a Riccardo Garrone, attore e caratterista da 50 anni

Purtroppo dobbiamo dire addio a un altro grande personaggio, un protagonista indiscusso del cinema a della televisione italiana nell’ultimo mezzo secolo.

Si è infatti spento a Milano Riccardo Garrone, volto della commedia italiana e della tv, dove ha recitato in numerose fiction e spot pubblicitari.

Dopo l’accademia drammatica e l’esordio con Mario Mattoli (Adamo ed Eva) ha lavorato con tutti i grandi nomi da Fellini (La Dolce Vita) a Mario Monicelli, Dino Risi, Luigi Zampa, Ettore Scola, Damiano Damiani.

Impossibile non ricordare il suo volto,  dotato di straordinaria ironia, conquistò numerosi ruoli in tante commedie del dopoguerra, senza sfigurare nei ruoli drammatici in capolavori come “La Dolce Vita” o “La romana” di Luigi Zampa.

Tutta la vita con una sola donna, la moglie Grazia Maria, sposati da ben  60 anni: «Una grande fortuna. Ha pazienza, ma mi sgrida per la mia pigrizia quando non lavoro – raccontava -. Lei è milanese, io romano». Lui un metro e 87, lei un metro e 48: «Piccola e tosta».

Non è mancata neppure l’esperienza come doppiatore: fra i tanti personaggi cui ha prestato la voce, Lucifero in Il gatto con gli stivali, Fido in Lilli e il vagabondo, il Dottor Watson in Il fiuto di Sherlock Holmes, il malvagio orsacchiotto Lotso nel film Toy Story 3 – La grande fuga.

Dagli Anni Novanta in poi, aveva partecipato a serie tv e fiction di successo, da “Amico Mio” a “Un medico in famiglia”.

E i più giovani se lo ricorderanno senza dubbio come il volto “storico” di San Pietro negli spot della Lavazza.

You May Also Like

Tumore al seno, gli scienziati provano a bloccare la crescita delle metastasi

Il tumore al seno è la neoplasia più frequente in assoluto nella…

Belen salta l’esordio di “tu Sì que vales” ma non è in dolce attesa

Da quando Belen Rodriguez si è ufficialmente ricongiunta con suo marito, Stefano…