Beyoncé e Jay-Z unione di intenti e nuovo album

Beyonce e Jay-Z unione di intenti e nuovo album

L’album a sorpresa di Jay-Z e Beyoncé “Everything Is Love” è una vera e propria unione di intenti di fronte alle sfide personali e perchè no anche quelle istituzionali, Beyoncé e Jay-Z collaborano ad un nuovo lavoro.

Il tempo della lotta, il dolore, la rabbia, l’insicurezza è terminato, adesso è solo il momento della vittoria. Questo sembra essere il tema di Everything Is Love il primo album completo di Beyoncé e Jay-Z nuovamente insieme per una collaborazione dopo anni di matrimonio, di famiglia, collaborazioni musicali e tour in comune, incluso il concerto dello stadio di Londra di sabato dove improvvisamente hanno annunciato l’uscita del nuovo album. Nove saranno i brani di “Everything Is Love” più una traccia bonus, “Salud !” sono disponibili (almeno per ora) solo su Tidal, il servizio di streaming di cui sono proprietari.

Beyonce-e-Jay-Z-unione-di-intenti-e-nuovo-album

Everything Is Love” è una sorta di capitolo finale di una trilogia, una sorta di lieto fine alla sequenza di album iniziata con “Lemonade” di Beyoncé: una grande affermazione, amplificata dal suo lungometraggio onirico e da sprazzi di poesia, accanto a una storia multigenerazionale dell’Africa ed i dolori delle donne americane, è proseguito nel 2017 con “4:44” di Jay-Z, un album minimalista e legato molto alle responsabilità come uomo adulto, marito e padre.

Con il loro nuovo album Jay-Z  e Beyoncé sono ancora una volta insieme, celebrando il loro successo su tutti i fronti: artistico, finanziario, coniugale, intimo e storico. L’album in comune è stato a lungo in lavorazione, ha detto Jay-Z in un’intervista al The New York Times , nel primo singolo dell’album, “Apes ** t“, canta Beyoncé, “non posso credere che ce l’abbiamo fatta“. Ma naturalmente lei può: La canzone è inarrestabilmente, forte, grintosa con percussioni molto presenti e accordi addirittura quasi fastidiosi. Dal canto suo Jay-Z vuole mettere da parte le zero vittorie su otto nomination ai Grammy nel 2018: “Ho detto no al Super Bowl / Hai bisogno di me, non ho bisogno di te.” ha rivelato proprio il produttore e cantante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *