Ferzan Özpetek ha sposato a Roma il suo Simone

Purtroppo solo da pochi mesi l’Italia si è adeguata al riconoscimento, anche nel nostro paese, delle unioni civili tra coppie omosessuali, osteggiate per anni da una politica che non ha mai tenuto conto delle esigenze reali di tutti i cittadini, tra cui ci sono naturalmente anche numerosissimi omosessuali.

E, appena gli è stata offerta l’opportunità, dopo anni di convivenza, il regista Ferzan Özpetek ha sposato il suo compagno Simone Pontesilli, come rivela il settimanale Chi nel numero in edicola.

La cerimonia si è svolta a Roma, nella sala consiliare del Campidoglio, davanti a una quindicina di invitati. Dopo il sì, la coppia se n’è andata via in scooter.

Proprio il neo sposo, Simone Pontesilli, aveva ispirato il secondo romanzo del cineasta di origine turca, Sei la mia vita, che prendeva il titolo proprio da uno scambio di sms con quello che oggi è diventato il marito.

“Simone è la mia vita. Conviviamo da 14 anni. Il matrimonio gay non mi interessa, una seria legge sul tema sì”, aveva detto in una recente intervista, ma evidentemente ha cambiato idea e ha voluto approfittare della recente approvazione della legge Cirinnà.

You May Also Like

Morgan, terribile retroscena sul suo passato

Siamo abituati a vederlo perennemente sopra le righe, sovente eccessivo, dedito a…

Thinking about a new haircut? These 6 styles will get you started

Letterpress kitsch vinyl ethical pork belly, bespoke selvage butcher. Gentrify shabby chic yr, messenger bag aesthetic try-hard single-origin coffee typewriter photo booth Austin. Synth taxidermy tofu post-ironic semiotics, authentic farm-to-table Odd Future

James Franco accusato di molestie

Tempi duri per gli uomini, o almeno per quelli che pensano di…