Il nuovo singolo di Luna: Mille anni luce
nuovo singolo luna mille anni luce

Da venerdì 8 dicembre nelle radio e store online è arrivato il nuovo singolo di Federica Vincenti in arte “Luna”, come lei stessa ha dichiarato:

Mille anni luce racconta un lungo viaggio d’amore. Quanta forza ci vuole per lasciare, quanto coraggio prima di mollare tutto? Quanti addii, respiri affannosi, mente e corpo imbrigliati, prima di trovare l’energia per ripartire?  Questo brano – continua Luna– parla  della determinazione di una donna, una donna che nonostante l’amarezza e i ricordi continua  il viaggio da sola

Il singolo è scritto da O.Angiuli, L. Lamacchia, G.Pollex  e arrangiato da Diego Calvetti e Lapo Consortini e prodotto da Diego Calvetti.

Mille anni luce è un brano intenso, intimo, dalle sonorità sospese, dove la voce si muove sinuosa in equilibrio sul pianoforte ed  immersa in paesaggi epici.

Il video di “Mille anni luce” con la regia di Luisa Carcavale è stato girato fra il  Lazio e l’ Abruzzo  e vede come protagonista maschile l’attore Giulio Berruti. 

Federica Vincenti in arte Luna nata a Scorrano (Lecce) nel 1983, fin da adolescente studia canto. A 19 anni entra all’ Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” di Roma e studia recitazione, canto lirico e pianoforte. Si diploma nel 2005. Continua a seguire seminari di perfezionamento in canto. Il percorso artistico parte dal teatro. Dal 2006 partecipa a più di venti spettacoli teatrali assieme alle figure più rappresentative del teatro italiano. Tra i più significativi, in “Spoon River”, con Mariangela Melato, interpreta brani di Barbra Streisand; ne “Il mercante di Venezia in prova” con Moni Ovadia, interpreta brani di John Dowland, diretta da Roberto Andò; nello spettacolo “Italia mia” di Vincenzo Cerami canta sulle musiche di Nicola Piovani e l’interpretazione le fa vincere il “Premio Persefone 2010” come “Cantante rivelazione dell’anno”; nel “Riccardo III” di Shakespeare, diretta da Massimo Ranieri, interpreta il ruolo della Regina Elisabetta. E’ inoltre candidata al Premio “Gli Olimpici del teatro” come “migliore artista emergente” per lo spettacolo “Il romanzo di Ferrara”, diretto da Piero Maccarinelli. Lavora, inoltre, con Giorgio Albertazzi, Michele Placido, Riccardo Donna e Claudio Bonivento per il cinema e la televisione. Nell’ultimo decennio produce per Goldenart Production dodici spettacoli teatrali e sei film per il cinema. In occasione della “Notte bianca della legalità 2015”e della “Giornata nazionale per la salute della donna” interpreta “Hallelujah” di Leonard Cohen. Da anni, lavora per il teatro su nuovi progetti di musica dream pop con l’autore Mauro di Maggio e di post-classica col compositore Luca D’Alberto, musicista per il Tanztheater Pina Bausch di Berlino e per Peter Greenaway e Saskia Boddeke. Partecipa all’edizione 2016 del programma “The Voice” nel gruppo di Raffaella Carrà. Nel 2017 collabora all’album “Vitae” del compositore Davide Cavuti, interpretando un brano inedito scritto dallo stesso autore, “Your princess”. L’opera, a sostegno delle popolazioni dell’Aquila e di Amatrice, viene presentata alla 74° edizione della Mostra del Cinema di Venezia. A settembre 2017 esce il singolo e il videoclip “Sorry” (diretto da Daniele Barbiero) per la cui interpretazione e il connubio tra cinema e musica riceve il “Premio Roma Videoclip – Special Award come artista rivelazione dell’anno 2017”.

Sono Anna, attualmente iscritta al Dams, amo molto leggere, ascoltare buona musica e ragionare sui pensieri filosofici, di tanto in tanto sono alla ricerca di notizie sul mondo dello spettacolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like

Fabio Fazio e la bufera sullo spot Tim

“Il Consiglio Regionale della Liguria dell’Ordine dei Giornalisti e Fabio Fazio, in…

Oliver Stone porta al cinema la storia di Edward Snowden

Da giovedì 24 novembre arriva nei cinema italiani “Snowden”, pellicola diretta da…

“Amami amami”, Mina e Celentano tornano a duettare

Il conto alla rovescia è praticamente finito: dopo un’attesa durata ben 18…