Laura Biagiotti, muore la stilista italiana definita “La regina del cashmere”
morta laura biagiotti

E’ morta venerdì mattina una delle stiliste italiane più famose nel mondo, parliamo di Laura Biagiotti che si è spenta presso un ospedale romano. La stilista era stata ricoverata mercoledì dopo un attacco cardiaco e subito le sue condizioni erano apparse molto critiche.

A dare la notizia della sua morte è stata la figlia Lavinia con un tweet sul suo profilo di Instagram, postando un brano del Vangelo di San Giovanni: “Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molti posti. Se no, ve l’avrei detto. Io vado a prepararvi un posto; quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, ritornerò e vi prenderò con me, perché siate anche voi dove sono io” e una fotografia della mamma con uno smagliante sorriso.

Laura Biagiotti ha fatto conoscere le sue creazioni in tutto il mondo, due anni fa aveva festeggiato i primi cinquant’anni di carriera alla Milano Fashion Week. Una delle prime donne italiane che ha esportato in Mede in Italy nel mondo, in paesi come la Cina o l’ex Unione Sovietica.

Tanti i riconoscimenti, non soltanto nel nostro paese, tra questi i più importanti il “Premio donna dell’anno” che le fu conferito a New York nel 1992, il “Trofeo Marco Polo” conquistato a Pechino nel 1993. Il New York Times la definì: “La regina del cashmere”, poiché amava utilizzare molto questo materiale nelle sue creazioni. Nel nostro paese il Presidente della Repubblica Luigi Scalfaro la insigni del titolo di “Cavaliere del Lavoro”.

Alla notizia della sua morte sono sati in tanti a volerla ricordare, tra questi l’assessore alla moda di Milano, città alla quale Laura Biagiotti era molto legata nonostante erano anni che vive nella campagna romana vicino Guidonia. L’Assessore ha scritto: “Con il suo stile candido e la ricercatezza dei suoi tessuti ha indiscutibilmente determinato la storia e il successo della moda italiana, una storia che oggi continua grazie a sua figlia Lavinia che sono certa saprà proseguire quell’originalità di forme e design che hanno reso celebre la maison. Per Milano rimarrà indelebile, oltre al suo stile, la sua attenzione e il suo sostegno al Piccolo Teatro Studio di via Rivoli, da anni sede esclusiva per la presentazione delle collezioni Biagiotti”.

I funerali di Laura Biagiotti si terranno sabato mattina Roma sua città d’origine, nella chiesa di Santa Maria degli Angeli.

You May Also Like

Enrico Ruggeri, incidente pauroso ma per fortuna nessun danno

A bordo di una Maserati viene naturale, diciamoci la verità, spingere di…

What Donald Trump can teach you about popcorn

Disrupt Portland normcore, mustache viral church-key bespoke next level actually messenger bag. Blue Bottle authentic fanny pack, quinoa shabby chic Pitchfork trust fund pork belly.

Alessandro Gassman si confessa a Domenica In

Ospite nel salotto di Mara Venier, Alessandro Gassman si è confessato con…