Francesco Totti, la sua ultima partita con la maglia della Roma

francesco totti ultima partita roma

Sono settimane che si vocifera dell’addio di Francesco Totti al calcio italiano e in questi giorni il diretto interessato ha rotto il silenzio per parlare o meglio per scrivere della sua ultima partita con la maglia della Roma.

Il Capitano della squadra giallo-rossa sui social ha postato una sua fotografia sulla pagina Facebook e ha scritto: “Roma-Genoa, domenica 28 maggio 2017, l’ultima volta in cui potrò indossare la maglia della Roma. È impossibile esprimere in poche parole tutto quello che questi colori hanno rappresentato, rappresentano e rappresenteranno per me. Sempre. Sento solo che il mio amore per il calcio non passa: è una passione, la mia passione. È talmente profonda che non posso pensare di smettere di alimentarla. Mai. Da lunedì sono pronto a ripartire. Sono pronto per una nuova sfida”.

In poche ore il suo post è stato commentato da oltre undicimila persone, quasi 10mila like e 26mila condivisioni. Numeri che attastano il grande amore e la stima che i tifosi della Roma e non soltanto della squadra capitolina, provano nei suoi confronti.

Si chiuderà domenica la sua lunga storia d’amore con la Roma, maglia che ha indossato per tutta la sua carriera, da quando appena dodicenne indossò la maglia delle giovanili della squadra capitolina. Dopo sole tre stagioni nella squadra giovanile conquista la maglia della prima squadra e a sedici anni esordisce nei minuti finali di Brescia-Roma in Coppa Italia. Con la maglia della Roma ha conquistato il titolo di Campione d’Italia nella stagione 2000-2001, due Coppe Italia, due Super Coppe e la Scarpa d’Oro.

Domenica la Roma giocherà in casa e tutto lo stadio si spetta di vedere in campo il “Capitano” fin dal primo minuto ma forse ancora una volta Spalletti deciderà di deludere le aspettative dei tifosi del “Pupone” e lo farà giocare soltanto negli ultimi minuti del match.

Totti ha deciso di anticipare i saluti per il suo addio e ha invitato i suo compagni di squadra ma non l’allenatore per un aperitivo sulla terrazza dell’Hilton e dopo poco tutti a cena, con la moglie Ilary, per salutare il giocatore che in questi anni è divento un simbolo per la squadra e per tutti i tifosi giallorossi. Una definizione che aveva profetizzato Fabio Capello nel 199, quando disse: “Totti è un simbolo, è una bandiera”.

Dopo il suo post in molti si stanno chiedendo dove possa continuare a giocare Totti, quasi sicuramente non in un club italiano. Potrebbe decidere di giocare oltreoceano come suoi molti colleghi che sono andati a giocare negli ultimi anni della carriera in America. Si parla anche di contatti con club degli emirati arabi e cinesi, paesi nei quali amano molto il calcio italiano e in particolare i grandi campioni come Francesco Totti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *